L’Associazione

L’Associazione Crescere –
Centro di pratica psicomotoria Aucouturier


L’Associazione Culturale Crescere nasce a Torino nel 2004 ad opera di Psicologi, Psicomotricisti e Consuelor, uniti dal desiderio e dall’obiettivo di ricercare, approfondire, divulgare la Pratica Psicomotoria e promuovere attività culturali ed interculturali e multiculturali di ricerca e formazione nel campo dell’aiuto alla crescita dei bambini e sostegno alla genitorialità e alla famiglia, nonché operare nella prevenzione al disagio, nell’individuazione precoce del rischio, nella cura e nell’accompagnamento a bambini in difficoltà.

Più professioni si sono unite per comporre un equipe multi-disciplinare.

  • Ma soprattutto “interdisciplinare” per rispondere a BISOGNI DIVERSIFICATI.
  • Per un desiderio di ricerca permanente sul grande tema dell’integrazione Psiche – soma nei processi di crescita.
  • La nostra equipe super-visiona in gruppo tutti i casi seguiti.

La Pratica psicomotoria Aucouturier nasce dall’ascolto del gioco infantile e ne usa le risorse, fornisce un luogo e un tempo ed un materiale idoneo ad esprimere e riconoscere le proprie emozioni e la storia affettiva profonda del bambino, ne rispetta i modi ed i tempi individuali dell’esperienza e aiuta a comunicare, creare, costruendo la propria identità.

Favorisce nell’aiuto individuale percorsi e processi di integrazione corporea e della rappresentazione del sé e dei processi cognitivi ed evolutivi.

Accompagna nell’aiuto a disprassie, a difficoltà di rappresentazione spazio-temporale a integrazione dello schema corporeo.

Facilita nei disturbi pervasivi dello sviluppo le capacità comunicative pre-simboliche e proto-simboliche aprendo alla possibilità del linguaggio e della relazione.

Accompagna nelle patologie riferibili al ritardi mentali e sindromi genetiche, favorendo i processi psichici che hanno radice nel corpo e che sono alla base d’ogni possibile sviluppo cognitivo e di apprendimento.

La presa in carico della persona e non solo del disturbo permette ai bambini in situazione di perturbazioni motorie, iper-motorie o/e di instabilità motoria il recupero e il riequilibrio della funzione – azione del corpo nello spazio e nel tempo.

Oggi vediamo superata la grossolana distinzione tra:

  • Psicomotricità funzionale
  • Psicomotricità relazionale

La relazione corporea diventa mediatore fondamentale del processo di crescita”

Collante per tenere insieme:

  • Repertorio cognitivo
  • Comportamentale
  • Affettivo ed emozionale della persona

Confermato oggi dalle recenti scoperte delle neuro – scienze per noi affascinante ambito di ricerca.

Tutti i nostri collaboratori lavorano in equipe, i casi sono periodicamente super-visionati dalle psicologhe dell’Associazione.

I professionisti sono formati agli interventi di rete che riteniamo fondamentali sia con i genitori sia con le equipe di riferimento.

I commenti sono chiusi.